Studio Legale

Avvocato Marco Di Gregorio

Home

Curriculum

Attività

Organizzazione

Domiciliazioni

Contatti

Accesso Clienti

Contratti on line

Ora siete qui: Home > Contratti on line > Contratti di vendita di autoveicolo

Studio Legale Di Gregorio

Consulenza legale e assistenza giudiziale   

Via Francesco Lemmi 4
00179 Roma
Tel. 06 929 178 85 - Fax 06 233 222 315

mardigre@hotmail.com

CONTRATTI PER PRIVATI

CONTRATTI DI VEDITA DI AUTOVEICOLI

Il presente scritto non ha alcuna pretesa di completezza ed ha l’unico scopo di cercare di far comprendere, a chi non abbia una formazione giuridica, alcuni aspetti importanti dell’argomento trattato. Leggi il
Disclaimer

CONTRATTI PER LE IMPRESE




I beni mobili registrati


Gli autoveicoli appartengono alla categoria dei beni mobili registrati. A tale categoria di beni mobili, per i quali la legge prevede una disciplina particolare in virtù della loro rilevanza economica, appartengono anche i natanti ed i velivoli.


Ai “beni mobili registrati” dunque, a parte quanto previsto dalle normative che li regolamentano in modo specifico, si applicano le norme che regolamentano i beni mobili. (art. 815 cod. civ.)


I beni mobili registrati però, pur appartenendo ad una stessa categoria, non sono disciplinati in modo uniforme (il trasferimento della proprietà di una nave deve necessariamente avvenire adottando la forma scritta, ma quello di un autoveicolo può effettuarsi anche con un semplice accordo verbale).


I beni mobili registrati hanno la caratteristica di essere iscritti in appositi registri a fini di pubblicità, ossia, allo scopo di poter dirimere gli eventuali contrasti nel caso in cui lo stesso venditore trasferisca il medesimo bene a più acquirenti.


In realtà però, tali registri, hanno assunto anche altri compiti di rilievo (Es: Il Pubblico Registro Automobilistico ha compiti relativi anche la pagamento della tassa di circolazione degli autoveicoli, il c.d. bollo dell’auto, ed altri compiti di natura fiscale. Lo stesso PRA inoltre, è stato istituito anche per fornire una efficace pubblica garanzia per i casi di vendita rateale).


La legge (artt. 2683, 2684 cod. civ.) prevede che alcuni atti (Es. contratti che trasferiscono la proprietà, atti di rinuncia, sentenze, ecc.) riguardanti i beni mobili registrati, siano soggetti alla trascrizione.


La trascrizione del contratto di vendita di un mobile registrato, comunque, non è un requisito necessario per il trasferimento del diritto. L’efficacia dei contratti con cui si trasferiscono tali beni infatti, prescinde dalla trascrizione nei pubblici registri.



Gli autoveicoli


La legge non richiede particolari formalità per il trasferimento della proprietà di un autoveicolo e pertanto, la proprietà può trasferirsi anche sulla base di un accordo verbale.

Tuttavia, vendere un veicolo senza redigere un apposito Contratto di Compravendita può causare diversi inconvenienti sia al venditore che all’acquirente. Non trascrivendo l’atto al PRA poi, qualsiasi evento relativo al veicolo continuerà ad essere imputato ufficialmente al vecchio proprietario, ancora risultante come tale al pubblico registro (es. sanzioni amministrative).

E’ possibile effettuare la vendita di un veicolo e trascriverlo al PRA anche redigendo un Atto Unilaterale di Vendita, sottoscritto dal solo venditore o compilando il modello di atto di vendita presente sul retro del certificato di proprietà.

La normativa che disciplina specificamente i contratti di compravendita degli autoveicoli è il RDL n. 436 del 1927 che all’art. 6 espressamente prevede che “I trasferimenti di proprietà ed i vincoli di privilegio costituiti sull'autoveicolo, se non siano stati registrati nel Pubblico Registro Automobilistico a tenore del presente decreto, non hanno efficacia di fronte a terzi, i quali abbiano acquistato la proprietà o altri diritti sull'autoveicolo, e li abbiano fatti debitamente iscrivere nel Pubblico Registro medesimo, quando la iscrizione sia richiesta dalla legge.”  

L’atto unilaterale di vendita, o il contratto di vendita sottoscritto da entrambe le parti, potrà essere presentato al PRA per la trascrizione ai fini appena richiamati.

Per poter effettuare la trascrizione presso il PRA è necessario che l’atto (in doppio originale) da cui risulta il trasferimento della proprietà (dichiarazione unilaterale del venditore o contratto bilaterale) sia autenticata dal notaio, che ne attesta anche la data.

L’art. 13 della Legge 246 del 2005 prevede che, per le dichiarazioni o i contratti di vendita di veicoli di valore fino a 25.000 Euro, l’autenticazione della sottoscrizione potrà essere effettuata gratuitamente, anche dai funzionari del ministero delle infrastrutture e dei trasporti o dai funzionari dell’ACI.

EFFETTUARE IL PASSAGGIO DI PROPRIETA’ DI UN VEICOLO

DOVE

Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 358/2000 ha istituito lo Sportello Telematico dell'Automobilista (sinteticamente denominato "STA").

I procedimenti che regolano l'immatricolazione e l'iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico, la re-immatricolazione, la trascrizione dei trasferimenti di proprietà e la radiazione degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi debbono essere dunque eseguite presso lo STA.

Anche la carta di circolazione ed il certificato di proprietà dei veicoli dovranno obbligatoriamente essere richiesti presso gli STA, che devono rilasciare contestualmente i documenti e, in caso di immatricolazione o di nuova immatricolazione, anche le targhe.

Lo STA è attivato presso: gli Uffici Provinciali dell'ACI; gli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile;le Delegazioni degli Automobile Club e gli Studi di consulenza automobilistica abilitati al servizio

La scelta tra i vari Sportelli Telematici è assolutamente libera, chiunque può dunque rivolgersi indifferentemente a qualsiasi Sportello.

Gli Studi di Consulenza Automobilistica e le Delegazioni ACI però, oltre alle tariffe previste, richiedono anche il pagamento dei diritti di agenzia.

COME

A - Documenti da consegnare allo STA:

1 – Il Contratto di vendita, sottoscritto sia del venditore che dall'acquirente (da presentare in duplice originale in bollo, dopo aver fatto autenticare le firme da un Notaio), oppure la Dichiarazione unilaterale di vendita (da presentare in originale, con firma autenticata da Notaio).

2 - Il Certificato di Proprietà (CdP) del veicolo, in originale. (Il retro di tale certificato può anche essere utilizzato come dichiarazione unilaterale di vendita, facendo autenticare la firma del venditore da un notaio);

3 – La Carta di Circolazione del veicolo, in fotocopia;

4 – Il Documento di Identità/Riconoscimento dell'acquirente, in fotocopia;

5 - La Nota di presentazione al PRA (si tratta di un Modulo che è distribuito presso gli Sportelli Telematici dell'Automobilista ed al PRA);

6 - Il Modello di richiesta di aggiornamento della carta di circolazione (anche questo è un Modulo distribuito presso gli Sportelli Telematici dell'Automobilista ed al PRA).

Ulteriore documentazione eventualmente necessaria:

SE la domanda è rivolta allo sportello della Motorizzazione civile occorrono anche:

I Tagliandi di ricevuta dei Bollettini Postali di pagamento, attestanti il versamento delle varie imposte dovute (vedi paragrafo sui versamenti dovuti per il passaggio di proprietà). Quando ci si rivolge ad un Ufficio Provinciale ACI, ad una Delegazione ACI o ad una Agenzia di pratiche auto invece, tutti i versamenti si possono fare direttamente presso le stesse.

SE la residenza non risulta sul Contratto o sulla Dichiarazione unilaterale di vendita occorre anche:Il certificato di residenza dell'acquirente o la dichiarazione sostitutiva di residenza.

SE la domanda non è presentata direttamente dall’interessato occorre anche:La Delega a favore di chi presenta la domanda.

SE l'acquirente è un cittadino extracomunitario residente in Italia occorre anche:Il Permesso di soggiorno o la Carta di soggiorno in corso di validità, in fotocopia

SE l'acquirente è un cittadino italiano residente all'estero e iscritto all'A.I.R.E., occorre anche:La dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante l'iscrizione in uno dei registri AIRE e una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l'elezione a domicilio presso una persona fisica residente in Italia ovvero presso uno Studio di Consulenza.

QUANDO

La domanda di trascrizione del passaggio di proprietà deve essere presentata entro 60 giorni dal giorno in cui il Notaio ha autenticato le firme sul Contratto di Vendita o sulla Dichiarazione unilaterale di vendita.

Il nuovo Certificato di Proprietà ed il Tagliando adesivo con i dati della Carta di Circolazione aggiornati, da apporre sulla Carta di Circolazione stessa, vengono rilasciati dallo STA il giorno stesso della presentazione della domanda (se la documentazione allegata è completa e sono stati correttamente effettuati tutti i pagamenti dovuti).




Per richiedere informazioni sulla redazione personalizzata di un contratto ed i relativi costi e tempi di invio:

1 - Copiare il seguente messaggio:

"Sono il Signor/la Signora _______ (nome) ___________ (cognome), Cod. Fisc. _________________ . Vorrei sapere come posso richiedere la redazione personalizzata di un "contratto di vendita di autoveicolo" e conoscere in anticipo i tempi ed i costi che sarebbero necessari per l'invio del contratto. A tale fine, dopo aver letto attentamente l'informativa presente sul sito, autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgsl. 196 del 2003."

2Incollare detto messaggio nel testo della propria e-mail, compilarlo ed inviarlo all'indirizzo: mardigre@hotmail.com

(Tale invio non comporta alcun impegno !)


I dati personali inviati sono trattati solo ed unicamente al fine di fornire il servizio richiesto. Gli stessi dati, in caso di mancata richiesta del contratto nel termine indicato nella e-mail di risposta, verranno subito cancellati.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


Disclaimer